martedì 12 febbraio 2019

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo!

"Fermati e pensa:
Cosa è davvero importante per me?"
 
Buon martedì e ben ritrovati …
tutto bene?
Io mi sono appena fatta la pausa caffè dopo aver scattato le foto che mi serviranno per questo post e ora seduta qui davanti al pc sono pronta per scrivere e scrivervi qualcosa di me …
 
Come quelle brave insegnano, bisognerebbe fare un calendario programmato dei post che si vogliono scrivere, degli argomenti che si vogliono trattare, dei messaggi che si vogliono dare …
 
Quindi munita di foglio bianco e penna … mi sono seduta e mi sono fatta una domanda:
"Cosa è davvero importante per me?" …
e poi di conseguenza sono scaturite altre domande:
"Cosa vorrei che arrivasse agli altri di me e di ciò che sono?"
"Cosa mi piacerebbe condividere con chi mi legge?"
 
Mi sono così accorta che ho un sacco di materiale tra le mani per poter scrivere i prossimi post.
 
In questo mio diario mi piacerebbe oltre che mostrare i lavori che faccio, parlarvi sinceramente di cosa penso, di cosa mi piace e di cosa invece proprio non sopporto.
 
Mi piacerebbe creare un luogo dove si può parlare di cose serie ma anche di cose futili … giusto come si fa tra amici …
 
Quindi tornando a noi … mi sono detta : "Da dove inizio?"
E quindi sono tornata alla domanda iniziale: " Cosa è davvero importante per me?"
 
Ciò che è veramente importante per me in questo momento è cercare davvero di generare un cambiamento nel mio piccolo mondo … perché si parte sempre dal piccolo per arrivare al grande …
Si parte sempre dal poco, visto singolarmente, che unito a quello di tutti gli altri diventa un molto che può fare la differenza.
 
Il mondo in cui viviamo adesso, se proprio devo essere sincera, non mi piace.
Non reggo più la cattiveria gratuita che accompagna ogni aspetto delle nostre giornate.
Non sopporto più il diritto che si danno tutti di poter commentare, insultare, aggredire, denigrare l'altro, chi non è come noi, chi non la pensa come noi …
Non mi piace l'impossibilità di esprimere il proprio pensiero senza essere additato …
 
… Quando se fossimo un pochino più consapevoli che si può perdere tutto in un secondo, che tutto può cambiare in un attimo, sicuramente ci sarebbe molta meno cattiveria intorno a noi.
 
Così mi sono ricordata un racconto sentito in tv qualche tempo fa … che riguardava il poco che ognuno di noi può fare … ma che unito al fare di tutti gli altri diventa il molto che può generare il cambiamento.
La storia raccontata riguardava l'incendio in un bosco, naturalmente causato dall'uomo, e di cosa avessero deciso di fare gli animali abitanti li …
Quando qualcuno derise una piccola lumaca che trasportava una goccia per provare a spegnere l'incendio lei rispose che se invece di pensare troppo in grande alla risoluzione veloce del problema ognuno avesse cercato nel suo piccolo di portare aiuto … sicuramente si sarebbe potuto cercare di risolvere il problema …  insieme un poco per uno.
 
E  mi sono ricordata anche della bellissima frase pronunciata da Madre Teresa di Calcutta …
 
"Quello che noi facciamo può essere visto come una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo, l'oceano avrebbe una goccia di meno."
 
In linea con la mia parola dell'anno che è appunto "Cambiamento", nel mio piccolo ho iniziato ad apportare quelle modifiche che mi auguro possano dare i loro frutti e farmi tornare a vivere quella serenità che tutti auspichiamo …soprattutto all'inizio di un nuovo anno quando vorremmo solo il meglio per noi e le nostre famiglie.
 
Così ho deciso di lasciar perdere chi non mi fa stare bene, di non rispondere a commenti polemici e provocatori, di sorvolare su fatti, notizie e atteggiamenti che non mi appartengono e che non rispecchiano la persona che voglio essere e di concentrarmi invece su ciò che io posso fare per migliorare me e ciò che mi circonda.
Non è sempre facile … però! questo va comunque detto… ma dobbiamo provarci … per il nostro bene e per quello della comunità in senso più allargato.
 
Con l'aiuto poi di mia figlia … sono arrivata anche a sperimentare un altro tipo di cambiamento, cioè a pensare diversamente e concretamente a ciò che ognuno di noi può fare per salvare un po' questo nostro mondo … che impunemente abbiamo rovinato e che ci sta lanciando gli ultimi gridi di aiuto e poi sarà troppo tardi ….
 
Marta da quest'anno frequenta a Milano il corso universitario di agro tecnologie per l'ambiente e il territorio.
L'ambiente è quindi divenuto argomento dei suoi pensieri che condivide quotidianamente con noi …
 
A Natale, insieme alla sorella, ci ha regalato un albero piantato in Kenya … che possiamo monitorare e chiamare per nome!
In casa è iniziata una raccolta differenziata più consapevole, grazie a lei c'è una condivisione di articoli che quantomeno leggendoli ci fanno riflettere e ci spronano a pensare a delle soluzioni .
 
Un giorno è arrivata dicendomi che basta dovevamo fare qualcosina di più per eliminare la plastica e gli altri materiali inquinanti che purtroppo sono divenuti troppo presenti nella nostra vita.
Per esempio evitare di comprare ciò che non si decompone o lo fa in tantissimo tempo … , ciò che non può essere riciclato …. come le salviettine struccanti …
Ammetto che li per li … le ho detto di non esagerare. Già ho poco tempo da dedicarmi … se mi levo pure le comodità che ci sono …
Ma come sempre faccio poi ci sono tornata su e … una riflessione dopo l'altra … mi sono documentata  e ho pensato a come si poteva fare …
 
Grazie al mio motto :"non buttare via niente che può sempre servire" … sono andata a ripescare tutti gli avanzi delle stoffe dei miei lavori …
A parte i ritagli di dimensioni davvero troppo piccole, tutto viene conservato per eventuali applicazioni, per qualche ipotetico lavoro visto piaciuto e magari un giorno da sperimentare, … insomma mi dico sempre che meglio tenerli li … che può capitare l'occasione buona per utilizzarli …
 
E tra un pezzo di cotone e un avanzo di spugna  ecco che sono nati i nostri nuovi dischetti struccanti.
 




Partiamo subito col dire che non ho inventato niente  … già ci sono creative che hanno proposto questa cosa … io ho solo reso un po' mio questo progetto usando la forma a dischetto e dipingendo alcune frasi a tema su alcuni dischetti che una volta usati verranno lavati e saranno pronti per essere utilizzati più volte.
 



 
Noi in casa siamo in tre alle prese con trucchi e strucchi vari … quindi da oggi una buona scorta fa capolino nei bagni …
 


… e giusto per andare incontro ai gusti di tutti … ce ne sono propri di tutti i colori!


 

 … e con tantissime frasi differenti.
 

 
Ma questo mio post lunghissimo …. non finisce mica qui….
Venerdì scorso è stato il compleanno di questo blog …. aperto nel lontano 2011, che l'anno scorso ho accantonato e che però mi è mancato tanto.
 
Volevo quindi festeggiare con voi che mi seguite nonostante le mie assenze …. che siete tornate a scrivermi condividendo i miei pensieri, apprezzando i miei lavori … incoraggiandomi a continuare nonostante le mille difficoltà.
 
Ecco allora cosa mi è venuto in mente.
 
Per festeggiare il compliblog e anche il mio compleanno che sarà questa settimana … premierò chi, tra coloro che commenteranno questo post qui oppure su Instagram e mettiamoci pure Facebook , mi racconterà cosa nel suo piccolo fa per proteggere il nostro ambiente, che abitudini ha modificato, che difficoltà ha incontrato nel cambiamento e come le ha superate.
 
Il premio?
Ma naturalmente un pacchetto dei miei dischetti struccanti … personalizzati!
Vi piace l'idea?
Vi aspetto quindi qui sotto oppure nella mia galleria Instagram e sulla mia pagina di Facebook.
Nel fine settimana … tempo libero permettendo … comunicherò il vincitore.
 
Vi aspetto numerose …
Un abbraccio e alla prossima.
Paola


3 commenti:

antonella ha detto...

Ciao Paola, io per tutelare l'ambiente cerco di seguire delle piccole regole che magari possono sembrare banali ma sostanzialmente possono contribuire in maniera importante a tutalare l'ambiente:
- in primis la raccolta differenziata della spazzatura e la sensibilizazzione di non lasciar nessun rifiuto x strada;
- chiudere l'acqua della docccia mentre mi insapono o quello del bagno mentro mi lavo i denti;
- non lasciare mai cariche di cellulari attaccate alle prese elettriche una volta che il cellulare e' carico;
- scegliere la bici al posto dell'auto ogni votla che posso o che il tempo atmosferico me lo permette;
- cercare di non sprecare mai il cibo...di fare o cucinare il giusto che deve essere consumato tutto senza buttare niente.

Ti auguro buona giornata
Antonella Bolgan

lory ha detto...

cara Paola i dischetti sono una idea bellissima davvero, sinceramente non sapevo che le salviettine struccanti non potessero essere smaltite. farò tesoro del tuo consiglio e nel mio piccolo, cerco innanzi tutto di evitare gli sprechi, a casa mia la plastica è bandita e faccio quello che posso per inquinare di meno. Un abbraccio grande Lory

Marta ha detto...

Auguri al tuo blog. Belli i dischetti con le frasi. Commento sempre perchè mi fa piacere lasciare un saluto a chi scrive e mette impegno in ciò che fa e pubblica, non per ricevere qualcosa in cambio.
Per l'ambiente e guardando i tuoi dischi struccanti mi hai ricordato che anch'io ne ho fatti di simili tondi qualche estate fa e mi trovo benissimo ad usarli, ed ora è anche giunto il momento di ricucirne di nuovi.
Da noi c'è la raccolta differenziata e quando vado in qualche famiglia dove non c'è questa pratica mi metto io a dividere i loro rifiuti!
Il mio mezzo di locomozione sono i piedi o la bicicletta (tempo permettendo) e mi trovo benissimo.
Ogni volta che apro un rubinetto prendo solo l'acqua che mi serve, senza lasciarla scorrere. Per bere uso quella del rubinetto oppure prendiamo quella del distributore automatico del paese attraverso le bottiglie di vetro, non riesco più a vedere le bottiglie di plastica sopra la tavola quando si mangia.
In casa sono continuamente in corsa a spegnere le luci che magari il marito involontariamente lascia accese.
Poi tante altre piccole cose.
Un caro saluto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...